Le origini della Carbonara

Se sei stato a Roma non puoi non aver assaggiato uno dei piatti più amati e iconici della città: la Carbonara.

Le origini di questa pasta sono incerte e variegate: secondo alcune storie si dice che questa ricetta sia nata nel 1944 con l’arrivo delle truppe alleate durante la fine della Seconda Guerra mondiale. I soldati, stanchi e provati, avevano bisogno di recuperare le energie, così i romani, da sempre un popolo accogliente e socievole, prepararono per loro piatti ricchi e sostanziosi.

I soldati come segno di riconoscenza diedero loro alcuni ingredienti che avevano portato dalle loro case: uova e guanciale. Così dall’unione dei loro prodotti e dalla maestria della cucina italiana nacque una delle paste più buone e gustose di sempre.

Un’altra storia sull’origine della Carbonara affonda le sue radici nei paesini montani degli Appennini. Si dice infatti che i boscaioli dovessero cucinare piatti caldi, corposi e molto nutrienti, così realizzarono con ingredienti per loro molto reperibili e comodi la leggendaria carbonara. Scelsero quindi il guanciale per la dolcezza del sapore, le uova fresche e proteiche delle loro galline e il pecorino poiché era l’ingrediente da loro prodotto. Ingredienti semplici che diedero vita a una vera poesia.

Post a Comment